Monthly Archives: dicembre 2014

thumb

Maria Antonietta

Posted by & filed under , , .

Al mio arrivo i musicisti sono alle prese col soundcheck; mi siedo al bancone e ordino una media chiara. Alla prima pausa una donna sulla trentina prega la cantante di salutare telefonicamente la figlia di otto anni: la bambina vuol sapere se beve il Martini con l’aspirina, come canta in Quanto eri bello, canzone che […]

thumb

Kitchen session con Nasov: Catch the biggest fish in the ocean, then what?

Posted by & filed under , , .

Catch the biggest fish in the ocean, then what? si chiede l’omino nell’opera di David Shrigley, eclettico artista scozzese (disegnatore, scultore, fotografo) che ha colpito l’attenzione del cantautore napoletano Francesco Bordo, in arte Nasov. Questa domanda, emblema di quanto sia insensato affannarsi a rincorrere la cosa più eclatante ma anche inutile, come “pescare il pesce più […]

Edda

Rainy Days (terza parte)

Posted by & filed under , , , .

La giornata conclusiva del Rainy Days ci regala nuove emozioni con le esibizioni di Edda (Stefano Rampoldi) e di K-Conjog (Fabrizio Somma) rispettivamente al Godot e al Tilt! La manifestazione organizzata da Koiné Art Lab ha trasformato la città in una rete che collega, in tre giorni, tre palchi diversi. Abbiamo incontrato al Ynot La Maison […]

thumb

Caffè Filosofico: Il dubbio

Posted by & filed under , .

È un pomeriggio all’insegna del dubbio quello che ci regala il professore Nicola Auciello, l’11 dicembre 2014, all’Art Bistrot Godot di Avellino. O, per meglio dire, dei dubbi, al plurale. Il dubbio non soltanto come metodo essenziale per la ricerca, dunque, ma addirittura come cifra esistenziale di un’intera epoca, quella moderna, contrassegnata dall’avere appunto il […]

INCERTIFOTO

“Neve” – Stefano Incerti

Posted by & filed under , , .

Domani nelle sale italiane esce “Neve” di Stefano Incerti, regista de “Il verificatore”, “L’uomo di vetro”, “Complici del silenzio”, “Gorbaciof” e altri ancora. Con poche settimane di riprese e tanto freddo, tra Rocca Di Mezzo e i comuni limitrofi, il regista e co-produttore (insieme con Dario Formisano di Eskimo) ha realizzato un noir “tinto di bianco”. […]

Dino Fumaretto

Rainy Days (seconda parte)

Posted by & filed under , , , .

E’ sabato 6 dicembre e anche oggi il cielo è clemente. Il Rainy Days procede indisturbato con Dino Fumaretto/Elia Billoni al Godot (intervistato precedentemente da Adriana Nigro qui) e a seguire Emma Tricca al Ynot, due eccellenze italiane, due stili completamente diversi. Da un lato una personalità straripante ed eccentrica, dall’altra una cantautrice folk, intima, con […]

dorso2

Giovanni Solimine, “Senza sapere. Il costo dell’ignoranza in Italia”

Posted by & filed under , .

“Il livello di conoscenza è un fattore di uguaglianza per la società” ha giustamente sottolineato Sabino Cassese, presentando il libro di Giovanni Solimine “Senza sapere. Il costo dell’ignoranza in Italia”, il 4 dicembre nella sala “Bruno Ucci” del centro di Ricerca per lo studio del pensiero meridionalistico “Guido Dorso”. L’occasione è stata speciale, sia per […]

thumb

Rainy Days (prima parte)

Posted by & filed under , , , .

Esorcizzare la pioggia, caratteristica meteorologica che accompagna puntualmente l’inverno avellinese, è stata un’operazione di successo. Il freddo c’è stato, ma nessun rovescio, il che ha reso agevole gli spostamenti da un locale all’altro, inseguendo note musicali… stiamo parlando del Rainy Days, primo evento club to club che coinvolge, a rotazione, tre locali per tre serate […]

thumb

Giorgio Olmoti, On the road again!

Posted by & filed under , , .

“Racconto e le mie storie stanno ficcate in pagine di libri e in fotografie, negli scompartimenti dei treni e nello zaino. Scrivo con una stilo caricata con inchiostro nero e su innumerevoli quaderni che perdo spesso. Ho sempre qualche cane che mi gira intorno e moto sempre da sistemare”. La storia della propria vita, per […]

thumb

Guido Catalano

Posted by & filed under , , .

Una sorpresa: mi aspettavo un reading e invece mi trovo davanti una vera e propria performance, portata avanti con fervore, con un ritmo così serrato che sarebbe stato difficile distrarsi o perdere qualche battuta. L’autore/declamatore in “solo”, senza accompagnamento musicale (anzi, accompagnato solo da un negroni) ha conquistato l’attenzione di tutti, anche dei più rumorosi, […]