SIXTH MINOR // ANTUNZMASK

Posted by & filed under , , , .

Reportage del concerto al Diluvio Universal di Eboli (SA) – 3.08.2014

 

Dopo lo straordinario successo delle precedenti serate ed una pausa di pochi giorni il Diluvio Universal torna con un evento ancora più ampio. Le novità assolute di questa domenica tre Agosto sono i “Sixth Minor” e “Antunzmask”, progetti ed esperienze diverse, al fine di dar vita ad un’unica grande serata.

AntunzmaskApre Antonio Russo, in arte Antunzmask, un giovane cantautore di S.Maria di Castellabate accompagnato dalla sua chitarra e dal suo batterista Franco GalatoAntonio parla di semplice vita quotidiana, di malcontenti, frustrazioni e tradizioni trasformando ogni piccola cosa in fonte d’ispirazione.
Antunzmask “odia” le etichette e i booking infatti produce i suoi lavori con il marchio ATK records stampando in casa e registrando in garage. Nel 2013 pubblica il suo secondo album “Al Mostro” iniziando così AL MOS(tour)O, giro di concerti per l’Italia partito nel 2013 e non ancora terminato. Antonio vanta molte collaborazioni nostrane come Healthy God, Maybe I’m, A Toys Orchestra, Aftherhours, Bologna Violenta e i finlandesi Pastacas. Il 21 Giugno ha pubblicato un “concEPT” dal nome “Canzoni deESTATE” dove con pochi pezzi spiega come sopravvivere all’estate nel suo paese natio.

I Sixth Minor, invece, sono un duo elettronico composto da Renato Longobardi e Andrea Gallo. Il loro disco “Wireframe” ha un sound sperimentale e inimitabile. Il loro progetto nasce nel 2007 e sono quasi pronti per la registrazione del nuovo album.

Di seguito l’interessante intervista di Claudia D’Aliasi registrata durante il Disorder 2013 e alcune sue riflessioni sulla serata del Diluvio:
DSC_4084“Sixth Minor uniscono la dubstep all’elettronica e al post-rock, con molta fisicità. La loro musica si materializza come un’onda d’urto che ti investe. Andrew Gallo e Renato Longobardi suonano insieme da sette anni e la loro empatia è visibile sul palco: sembrano due ingranaggi incastrati alla perfezione. Il supporto elettronico completa l’energia degli strumenti suonati dal vivo (una chitarra distorta e una batteria esplosiva) per un risultato trascinante e impeccabile. Particolarità: un chitarrista e ingegnere del suono (Francesco Giuliano) suona dalla regia e oltre a gestire alla meglio i suoni del palco dà il suo supporto alla band con suoni processati e con l’aiuto di un microfono. Live mozzafiato”

Sixth Minor – Intervista

Adriana Nigro

 

Licenza Creative CommonsQuest’opera di Radio Cometa Rossa è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.