Disorder: day 4

Posted by & filed under , , , , .

Eboli, Arena Sant’Antonio, 22 agosto – E’ il quarto e ultimo giorno del Disorder, la conclusione del Festival è prossima, si respira un’aria concitata ma già carica della nostalgia di ciò che da domani si trasformerà in ricordo.

Ersilia TomoeSi inizia con lo Swap Party del Dada Lab e un aperitivo a base di spiedini di frutta e percoca inzuppata nel vino rosso. Appena si fa sera si prosegue nell’adiacente “book corner” con la presentazione della prima opera di ERSILIA ANNA TOMOE, blogger capace di mescolare sapientemente poesia e auto-ironia. “24 h: trilogia di un giorno” è il titolo che ha scelto per il suo libro autoprodotto, ispirato a storie vere romanzate, poichè “la letteratura traveste la realtà” come afferma l’autrice. Sono istantanee trasportate su carta, storie dure che attraversano un arco temporale di anni, condensato in un solo giorno. Ogni storia si sviluppa dalla rottura di un equilibrio, una presa di coscienza o la rivelazione della follia che non è una malattia ma qualcosa con cui convivere. Alla domanda “perché scrivere un libro?” Ersilia risponde “era arrivato il momento di farlo, scrivo perché non riesco a smettere”. La scelta di autoprodursi è solo momentanea, dovuta un po’ alla pigrizia, un po’ al desiderio di lanciarsi, ma Ersilia spera di poter proseguire la sua carriera col supporto di una casa editrice. “L’autoproduzione è un privilegio dei nostri tempi ma spesso la democratizzazione della letteratura favorisce un mercato di libri pessimi in cui non vengono rispettate neanche le regole della sintassi”. A introdurre il talk dedicato al libro viene proiettato un filmato realizzato da Rudy Zoppi molto suggestivo.
Nell’area Stage i primi ad esibirsi, grazie alla vittoria del contest del Disorder, sono i MONTAG. Paragonano la loro musica ai film giapponesi, caratterizzati da lunghi piani sequenza e dialoghi quasi assenti. Il loro percorso li porta alla produzione dell’EP “tre pezzi”, un esordio avvincente realizzato al Fine Art Studio.

Ad occupare il palco dopo di loro ecco i DINOSAURI: già conosciamo Nicholas Jacobsen e Luca Buscema, membri de Il Cielo Di Bagdad e a loro si aggiunge Lorenzo Sglavo degli Iris Tea. Dalla loro amicizia e da percorsi musicali paralleli nasce questo progetto fresco con cantato in italiano. Aloha (BulbArt) è disponibile in cento copie, in vinile.

Dinosauri – Intervista

LiesDall’esperienza decennale di Oscar e Piero, dedicatisi prima al post-hardcore e poi alla disco con gli Hard To Pronounce, nascono, nel 2011, i LIES. Un duo nella fase di produzione che dal vivo, insieme con Claudio (chitarra) e Max (batteria) si raddoppia, sviluppando in modo completo le composizioni dei membri fondanti. Un ep autoprodotto, uno con la Stike Back Recordings e in arrivo un nuovo ep con la White Forest Records, etichetta romana.


Lies – Intervista

In conclusione il palco viene lasciato ai DROPP da Torino. Nel 2011 esce il loro primo Ep “432 Atmosfere” seguito da una collaborazione con Astoria & Hannibal Store per il Vinyl Ep “We Are Torino” insieme a Thelicious feat. IOKOI. L’anno seguente il loro secondo lavoro “IIII” (“quattro”), successivamente remixato in “IIII RMX” apre loro la strada per una collaborazione con l’etichetta White Forest Records, per la quale è uscito il primo Ottobre 2013 “New Paris” (ep).

Dropp – Intervista

Il dj set di CAUBOY ci permette di continuare la serata nell’Altrarea, in compagnia di amici arrivati da ogni parte della Campania.
Non riusciamo a credere che sia già finita l’avventura del quarto Disorder, festival delle indipendenze, non ci resta che ringraziare MACROSTUDIO per averci dato l’opportunità di seguire, per il secondo anno, questa splendida manifestazione, gestita con passione, professionalità e amore per la condivisione.

Estratto dei live del quarto giorno

ripresa e missaggio live di Rumorerosa



Licenza Creative CommonsQuest’opera di Radio Cometa Rossa è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.