Made in Italy

Posted by & filed under .

Nel vasto e dispersivo calderone musicale che fornisce la rete è difficile pescare le note giuste. In vostro soccorso Made in Italy si propone come una sorta di piccola guida grazie alla quale è possibile ascoltare i lavori di band italiane soprattutto indipendenti, senza limiti di genere. Dal post-hardcore al synth pop passando per jazz-punk, la carrellata tocca varie influenze, per tutti i (buoni) gusti, scavando alla ricerca di progetti nascosti. Nuove proposte, gruppi che si autoproducono in totale libertà o che si affidano a piccole etichette fatte in casa, affrontando in modo positivo la crisi discografica e l’eccesso di produzione in un momento in cui tutti fanno musica. E’ questo il futuro: contrastare le major e le rigide regole proibitive del settore. Dalla Fallo Dischi alla Subcava Sonora, per quanto riguarda la Campania, da testi in inglese a quelli in napoletano, Made in Italy non tralascia nè snobba nulla ed è aperto ai suggerimenti degli ascoltatori e delle band che vogliono parteciparvi.
Di seguito vi proponiamo le prime due puntate della trasmissione in podcast.

Made in Italy

Made in Italy vol.2

(nella foto i Drink To Me)

Licenza Creative CommonsQuest’opera di Radio Cometa Rossa è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.